skip to Main Content
APAB Istituto di Formazione
Giovani “difficili” E Recupero. A Firenze Il Progetto Green

Casse da orto urbano, un’aiuola di iris, il recupero e la valorizzazione di panchine, un forno realizzato in terra cruda. E ancora: compost toilet, tavoli e panche, intonaci naturali in terracruda e cocciopesto. È solo una parte del lungo elenco di opere e manufatti realizzati dai giovani “difficili” che hanno partecipato al Progetto Green, finanziato dalla Regione Toscana e dal Centro di Giustizia Minorile di Firenze per la Toscana e Umbria (C.G.M). I risultati saranno mostrati al pubblico martedì 11 giugno alle 11.30 nel terreno Il Pellegrino (adiacente alla scuola La Pira) in via de’ Bruni (zona sopra le Cure), alla presenza tra gli altri dell’assessore regionale Stefania Saccardi.

Ancora una volta, la sinergia tra C.G.M e l’Istituto di formazione Apab, dimostra come per ragazze e ragazzi con precedenti penali, e che hanno abbandonato precocemente la scuola, l’approccio più efficace e costruttivo è quello di dar loro una chance concreta, che li possa orientare verso un futuro in cui credere. Il Progetto Green, che ha avuto l’obiettivo di orientare i giovani alle professioni relative all’agricoltura biodinamica, al giardinaggio e alle piccole manutenzioni, si è articolato in due fasi.

 

Nella prima fase, che si è svolta tra marzo e aprile 2018, gli allievi hanno ripristinato l’area di via Bolognese e quella via dei Bruni e hanno realizzato casse da orto urbano; presso il giardino di via dell’Agnolo hanno creato un’aiuola di Iris e hanno recuperato e valorizzato le panchine presenti. Alla fine del percorso è stata consegnata una Borsa Lavoro all’allievo più meritevole. Durante questa prima fase, un corso di formazione inerente alle tematiche del giardinaggio e dell’agricoltura ha coinvolto giovani afferenti l’Ufficio Servizio Sociale Minorenni della Toscana (U.S.S.M), con laboratori pratico-formativi di attività connesse all’agricoltura e al rispetto dell’ambiente. Questi ultimi, rivolti a giovani in carico all’Ufficio servizio sociale minorenni (U.S.S.M.), sono stati aperti alla cittadinanza in un’ottica di integrazione e aggregazione sociale.

Con la seconda fase di formazione laboratoriale, iniziata ad ottobre 2018 e conclusasi a maggio 2019, i giovani hanno preso parte a laboratori pratico-formativi di attività connesse all’agricoltura e al rispetto dell’ambiente. L’obiettivo è stato quello di formare gli allievi attraverso attività prevalentemente pratiche, finalizzate a sviluppare un Polo sociale ri-creativo, uno spazio verde in cui svolgere attività formative e creative.

I laboratori hanno coinvolto giovani in carico all’ U.S.S.M. e sono stati aperti a tutti i giovani interessati, rivolgendosi in particolar modo alla fascia giovanile in un’ottica di integrazione e aggregazione sociale.

Sono stati svolti laboratori di: Permacultura; Realizzazione forno in terra cruda; Realizzazione compost toilet, tavoli e panche; Intonaci natuali in terracruda e cocciopesto; Falegnameria; Potatura; Orti urbani; Arte e riciclo rurale.

L’11 giugno 2019 a partire dalle ore 11.30 presso l’area verde di Via dei Bruni n. 21 a Firenze si terrà l’evento finale del Progetto GREEN.

Saranno presentate le attività svolte nel corso del progetto alla presenza del Dirigente Centro di Giustizia Minorile di Firenze per la Toscana e Umbria Antonio Pappallardo, l’Assessore al Welfare e Sanità della Regione Toscana Stefania Saccardi. Interverranno anche il Presidente del Quartiere 2 del Comune di Firenze Michele Pierguidi, la Direttrice dell’U.S.S.M. Anna Amendolea, Carlo Triarico e Gaia Citriniti rispettivamente Direttore e Vice Direttore dell’Associazione APAB.

In questa occasione verrà donato il kit della biodiversità, realizzato dai ragazzi dell’U.S.S.M., alla Piccola Casa della Divina Provvidenza Cottolengo, composto da una bugs hotel e una cassa da orto urbano. A ritirare il kit sarà il responsabile della struttura Massimo Zanatta e la referente del progetto Demetra Ania Balducci. Al termine gli allievi del corso Drop out “Ragù” cucineranno delle pizze cotte all’interno del forno in terra cruda costruito durante i laboratori insieme ai cittadini e ai giovani in carico all’U.S.S.M. Inoltre verrà realizzato un aperitivo in collaborazione con gli allievi della scuola Waldorf di Firenze.

Il video dell’evento:

Back To Top

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi